Salta al contenuto

HOTEL DELIBAB

In un cantuccio

dell’ Hotel Delibab,

suonavi…

ignoto sassofonista.

Le tue mani leste e sicure

quasi planavano

sul malinconico ottone.

L’aria trasandata

di sognatore incallito,

lo sguardo volto, forse,

ad un passato parigino

o ad un quartiere di New Orleans.

E suonavi…

suonavi senza sosta

brani di passato.

Ero li, carpito

dalla tua maestria

a contemplare le tue note

ed ignaro suonavi la mia musica

in simbiosi …

con la mia anima.

Le tue musiche,

erano spazzi di ricordi,

tornati per caso

a rinverdire le memorie

dei miei anni gioiosi.

Ho ascoltato per ore:

Petit fleur, Bleu moon,

Besame mucho, You are my destiny,

Guarda che luna…

Ti ho sentito suonare,

malinconico artista d’altri tempi

in quel cantuccio

dell’ Hotel Delibab.-

Hayduszoboszlo Ungheria 3 Maggio 2003

Please follow and like us:
Published inPoesie in lingua Italiana

Sii il primo a commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *