Salta al contenuto

LE TRE STREGHE

Effimeri doni della giovinezza

che sfuggono inclementi e duri

quando inesorabile giunge

la lugubre ed odiosa vecchiaia.

Più non gioiamo mirando

la notte stellata e la luna,

l’aurora radiosa di sole biondo,

le rose che la primavera sboccia.

Come fronde del tempo che nasce

ed alla luce che silenziosa cresce,

lieti godiamo del fiore degli anni

trascurando l’avvenire che scorre.

Le tre streghe che a fianco stanno

custodiscono i malanni della carne,

il grave avvicinarsi della senescenza

e l’incubo incombente della morte.

Spento il lume degli anni proficui

Come tramonto che tutto oscura

ed inflessibile il tempo cancella;

a quel punto…sia spazio alle memorie.

Please follow and like us:
Published inPoesie in lingua Italiana

Sii il primo a commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *